Articoli

Da oggi sarà disponibile il video  “Words of women in mathematics in the time of Corona” (https://www.wpi-aimr.tohoku.ac.jp/WWMTC/) Vorremmo incoraggiare la programmazione di una proiezione del film insieme a un evento.

Il filmato raccoglie le parole di 86 matematiche da 37 paesi diversi che raccontano la loro esperienza ai tempi del coronavirus in 25 lingue diverse.
Il progetto è stato ideato da un gruppo di matematiche, Sonia Mahmoudi  (Tohoku U., Japan), Claudia Malvenuto (U. di Roma La Sapienza, Italy),  Sylvie Paycha (U. Potsdam, Germany) and Eriko Shinkawa (Tohoku U.,
Japan) in seguito a conversazioni informali circa la loro esperienza durante la pandemia.

Il film è il seguito naturale di un altro film, “Faces of  Women in  Mathematics” (https://vimeo.com/259039018), con le autrici del quale,  la matematica Eugenie Hunsicker (U. of Loughborough, England) e la regista e antropologa  Irina Linke, abbiamo portato alla luce questo nuovo progetto.  A distanza di tre anni dal primo film, e con un anno di pandemia alle spalle, vi invitiamo ad ascoltare le parole raccolte dalle matematiche. La pandemia ha infatti reso le donne, e in particolare le donne in matematica, più invisibili che mai, e speriamo che questo progetto contribuisca a farle vedere e sentire.

Il video resterà a disposizione a partire dal 12 maggio sul sito  https://www.wpi-aimr.tohoku.ac.jp/WWMTC/
e sarà quindi possibile organizzare proiezioni ed eventi intorno al filmato anche in date ulteriori. Potete contattare le organizzatrici a questo indirizzo di posta elettronica per ulteriori informazioni wwmtc2021@gmail.com.

Il 12 Maggio è la data di nascita di Maryam Mirzakhani, la prima e finora unica donna vincitrice di Medaglia Fields, venuta purtroppo a mancare nel luglio 2017, solo tre anni dopo aver ricevuto il premio più ambito nella matematica all’ICM di Seoul. Il 31 Luglio 2018 a Rio de Janeiro la Women Committee of the Iranian Mathematical Society propose ai partecipanti al primo Convegno Mondiale delle Donne in Matematica che il 12 maggio divenisse la data in cui celebrare in tutto il mondo le donne in matematica, iniziativa che fu approvata a larga maggioranza. Come ci ricorda Elisabetta Strickland, nel 2019, grazie all’operato del Gruppo di Coordinamento dell’iniziativa, in collaborazione con la EWM, European Women in Mathematics, la AWM, Association for Women in Mathematics, la African Women in Mathematics, la Indian Women in Mathematics, il Colectivo de Mujeres Mathematicas de Chile e la Women’s Committee of the Iranian Mathematical Society, sono stati organizzati nel mondo più di 100 eventi. Quest’anno, nonostante la pandemia del Covid-19, il numero è arrivato a circa 240, tutti registrati sul sito dell’iniziativa. Inoltre sono state fatte 15.000 richieste per la proiezione del documentario “Secrets of the Surface: the mathematical vision of Maryam Mirzakhani” realizzato da George Csicsery per la Zala Films.

Riportiamo qui sotto che si sono tenute a maggio:

Nel mese di giugno, precisamente martedì 9 alle 15, non perdete Varieties of varieties after Mirzakhani, evento organizzato da Martina Lanini, Domenico Marinucci, Alfonso Sorrentino ed Elisabetta Strickland per il Dipartimento di Matematica di Tor Vergata.

Canale youtube streaming: https://www.youtube.com/channel/UCYj2TA5j363-eQK391WjqoA

 

Per la prima volta nella storia del laboratorio di fisica di Ginevra, Fabiola Giannotti è stata riconfermata direttrice generale dopo il suo primo incarico a partire dal 2016. Alla scienziata italiana vanno i nostri complimenti e gli auguri per il suo nuovo mandato. 

 

 

L’Unione Matematica Italiana, con il contributo della famiglia Bartolozzi, bandisce il concorso per il Premio “Giuseppe Bartolozzi” 2019 di 1.500 Euro

Il premio, comprensivo di tre anni di associazione all’Unione Matematica Italiana, è destinato a una matematica di nazionalità italiana che abbia ottenuto risultati di rilievo e che non abbia superato i 40 anni di età alla data del 31 dicembre 2019

Il bando può essere consultato alla pagina: https://umi.dm.unibo.it/wp-content/uploads/2019/04/BANDO-PREMIO-BARTOLOZZI-2019.pdf (scadenza 15 giugno 2019)

 

 

 

La presenza ridotta di donne nella ricerca scientifica e in particolare nelle posizioni apicali è un problema riconosciuto ed una questione molto dibattuta negli ultimi anni, con conseguente attuazione di politiche di pari opportunità in alcuni stati europei.

In questo articolo sono stati raccolti ed analizzati i dati più recenti sulle carriere universitarie delle donne matematiche in Italia, con l’intenzione di mostrare che il divario di genere non si corregge da solo con il tempo e di stimolare una discussione sulle misure da attuare.

A che punto è la notte: i numeri delle donne nella matematica italiana, Cinzia Cerroni, Anna Maria Cherubini [Matematica, Cultura e Società – Rivista dell’Unione Matematica Italiana, Serie I, Vol. 3, n. 1, Aprile 2018, pagg. 5-11