Venerdì 7 aprile 2017 la Gazzetta ufficiale ha pubblicato il bando per i premi dottorato INdAM-SIMAI-UMI.

Il bando è disponibile alla pagina http://www.altamatematica.it/it/node/548

Da questa pagina si accede anche al modulo per la domanda.
La scadenza per la presentazione delle domande è il giorno 8 maggio 2017.
Ogni candidato deve allegare una presentazione del coordinatore del proprio dottorato.
Ogni dottorato potrà presentare al massimo un candidato.

PREMIO UMI GUIDO CASTELNUOVO

per la divulgazione matematica

 

Invero, tutto vi è spiegato con precisione matematica,
ma senza soverchio uso del tecnicismo di questa scienza:
con chiarezza e copia di ben scelte immagini,
senza quelle astruse dissertazioni astratte e divagazioni sensazionali,
che si leggono, purtroppo, in altre opere di divulgazione
Francesco Sibarani sul Bollettino UMI a proposito di Guido Castelnuovo:
Spazio e tempo secondo le vedute di A. Einstein, Zanichelli, Bologna, 1923;
(www.zanichelli.it/ricerca/prodotti/spazio-e-tempo-secondo-le-vedute-di-a-einstein)

L’UMI (Unione Matematica Italiana) bandisce un premio di 5000 euro in memoria di Guido Castelnuovo, allo scopo di promuovere la divulgazione della matematica e la diffusione in Italia degli argomenti matematici più collegati alla cultura in generale e alla società civile. Il premio è riservato all’autore o agli autori di un’opera di divulgazione matematica (libro o capitolo di un libro, articolo su quotidiano o su rivista, programma radiofonico o parte di esso, documentario televisivo o parte di esso, sito internet, una mostra o parte di essa, accompagnata da opportuno catalogo illustrativo, o altra opera di carattere divulgativo) pubblicata o trasmessa in Italia nel periodo che va dal 1 gennaio 2014 al 30 settembre 2017.
Le domande di partecipazione al concorso e le segnalazioni di motivate candidature avanzate da terzi vanno presentate per posta elettronica entro il 30 settembre 2017 alla segreteria dell’UMI (dipmat.umi@unibo.it).
Le domande devono contenere le seguenti informazioni:

  1. nome, cognome e recapito di posta elettronica dell’autore dell’opera
  2. riferimenti e data di pubblicazione dell’opera candidata.

Alla domanda vanno allegate in formato elettronico:

  1. copia dell’opera candidata
  2. presentazione dell’opera di al più 2 pagine.

Il premio, che verrà conferito ad un’unica opera, sarà assegnato da una Commissione di 5 membri, nominati dalla Commissione Scientifica dell’UMI su proposta dell’Ufficio di Presidenza UMI. La Commissione designa al suo interno il suo Presidente.
Le deliberazioni della Commissione possono essere prese a maggioranza, e per quanto riguarda il merito sono insindacabili. La Commissione potrà lavorare elettronicamente. La Commissione potrà prendere in esame, ai fini dell’assegnazione del premio, anche opere di divulgazione matematica che non siano state candidate dagli autori o da terzi.
La Commissione concluderà i suoi lavori entro il 30 aprile 2018 redigendo una relazione conclusiva, contenente le motivazioni dell’attribuzione del premio e l’eventuale segnalazione argomentata di al massimo altre due opere ritenute particolarmente meritevoli.
La consegna del premio avverrà in occasione dell’Assemblea annuale dell’UMI, che si terrà nel maggio 2018. In tale sede il vincitore sarà invitato a presentare la propria opera.

A seguito degli accordi con istituti di ricerca di alto profilo scientifico, l’UMI   bandisce 2 (due)  borse di studio del valore di 2.500 euro ciascuna,  al fine di coprire / supportare  le eventuali spese  di iscrizione e/o le spese di viaggio  e/o le spese di alloggio.
Bando 2017 e informazioni sulle istituzioni coinvolte (scadenza presentazione domanda 31 gennaio 2017)

L’Unione Matematica Italiana (UMI) bandisce un premio di Euro1.500 (millecinquecento) in memoria di Stefania Cotoneschi docente di Scienze Matematiche, Chimiche, Fisiche e Naturali presso Scuola Città Pestalozzi di Firenze, scomparsa. Il 14 gennaio 2015.
Il premio è destinato ad un docente di ruolo di Scienze Matematiche, Chimiche, Fisiche e Naturali di scuola secondaria di primo grado in servizio in Italia, che si sia distinto per la diffusione della educazione matematica tra i giovani e più in generale nella società o nella comunità scientifica, attraverso pubblicazioni oppure opere grafiche o produzione di materiale audiovisivo o interventi su siti web, ecc. Nella sua attività il docente dovrà aver avuto cura di sottolineare il ruolo chiave dell’educazione matematica in particolare al livello della fascia di età della scuola secondaria di primo grado, sia per la comprensione dei concetti matematici, sia per lo sviluppo del pensiero razionale, puntando ad es. su nuove metodologie di insegnamento o di diffusione della disciplina (come ad es. attraverso il progetto M@t-abel).
Coloro che intendono partecipare al concorso dovranno fare pervenire per posta o per posta elettronica, entro il 18/07/2016, domanda al Presidente dell’UMI (indirizzo postale: Piazza Porta San Donato 5, 40126 Bologna; indirizzo di posta elettronica: dipmat.umi@unibo.it), allegando (in versione pdf se la domanda viene inviata per posta elettronica):
a) un Curriculum Vitae che delucidi anche i contributi del concorrente ai sensi dell’Art. 2 del regolamento
b) eventuali pubblicazioni o altro materiale utile per la valutazione ai fini del concorso
c) una dichiarazione in cui il concorrente affermi, sotto la sua personale responsabilità. di essere docente di ruolo di Scienze Matematiche, Chimiche, Fisiche e Naturali.
E’ altresì possibile segnalare il nominativo di un docente per il Premio. In tal caso la persona / lepersone che intenda/ intendano proporre una candidatura dovranno inviare una motivata segnalazione al Presidente dell’UMI entro i termini stabiliti dal bando, allegando:
a) un Curriculum Vitae del docente segnalato che ne delucidi anche i contributi ai sensi dell’Art. 2
b) eventuali pubblicazioni o altro materiale utile per la valutazione ai fini del concorso.
Verrà comunque richiesta al candidato una dichiarazione in cui egli afferma, sotto la sua personale responsabilità. di essere docente di ruolo di Scienze Matematiche, Chimiche, Fisiche e Naturali di scuola secondaria di primo grado in servizio in Italia.
Il premio è indivisibile, e sarà attribuito da una commissione di cinque membri nominata dalla Commissione Scientifica dell’UMI. La Commissione potrà anche effettuare motivate segnalazioni di non più di dieci candidati che, pur se non vincitori, risultino particolarmente meritevoli.
Il premio verrà consegnato dal Presidente dell’UMI in occasione del XXXIII Convegno UMI-CIIM che si terrà a Pavia dal 7 al 9 ottobre 2016.

RELAZIONE 2018
La commissione composta da Gianni Dal Maso, Barbara Nelli e Maria Evelina Rossi si è riunita in via telematica il 30 marzo 2018.
La commissione prende atto che sono pervenute due domande dai candidati Valerio Pagliari (per grant UMI-EP) e Marco Seracini (per grant UMI-MIT). Dopo una attenta e approfondita analisi della documentazione arrivata, sulla base del curriculum complessivo e del progetto presentato, la commissione all’unanimità seleziona tutti due i candidati, ritenendoli entrambi meritevoli della borsa di studio.
RELAZIONE 2017
La commissione composta dai Proff. Claudio Fontanari, Adriana Garroni, Barbara Nelli si e’ riunita in via telematica tra il 6 e il 23 marzo 2017.
La commissione prende atto che sono pervenute due domande dai candidati Matteo Gardini (per grant UMI-MIT) e Anna Paola Todino (per grant UMI-KINGS).
Dopo un’attenta e approfondita analisi della documentazione arrivata, sulla base del curriculum complessivo e del progetto presentato, la commissione all’unanimità seleziona tutti due i candidati, ritenendoli entrambi meritevoli della borsa di studio.
RELAZIONE 2016
Dopo un’attenta e approfondita analisi della documentazione arrivata, sulla base del curriculum complessivo e del progetto presentato, la commissione all’unanimità seleziona i candidati Laura Fedele e Chiara Guidi, ritenendoli meritevoli della borsa di studio UMI-MIT di pari importo. La commissione rileva che i due candidati hanno gia’ ricevuto la disponibilita’ di un docente di riferimento presso il MIT.

La commissione ha valutato anche i candidati Matteo Gardini e Veronica Vignoli, di cui ha apprezzato il curriculum scientifico in relazione alla loro giovane eta’.

 

L’AILA (Associazione Italiana di Logica e Applicazioni) bandisce un concorso per premiare le migliori tesi di laurea triennale o magistrale su argomenti di Logica Matematica dell’anno accademico 2014-2015, come sotto precisato.
Si prevedono:
– fino a 3 premi per tesi di laurea triennale,
– fino a 3 premi per tesi di laurea magistrale.
I vincitori riceveranno come premio l’iscrizione gratuita alla prossima Scuola Estiva di Logica prevista a Gargnano (Brescia), Palazzo Feltrinelli, da domenica 21 a sabato 27 agosto 2016, con l’esonero delle spese di frequenza, il trattamento gratuito di mezza pensione presso la sede della Scuola (Palazzo Feltrinelli, Gargnano, http://www.palazzofeltrinelli.it) o presso strutture adiacenti e un rimborso delle spese di viaggio.
Il concorso è aperto a tutti coloro che conseguono la laurea triennale o magistrale nel periodo

1 MAGGIO 2015-30 APRILE 2016

discutendo una tesi su argomenti di Logica Matematica. Gli interessati sono invitati a spedire entro il

30 APRILE 2016

per posta elettronica alla Presidenza AILA (aila@unicam.it) domanda di partecipazione contenente
– nome, cognome e recapito di posta elettronica,
– titolo della tesi e data della sua presentazione,
– nome, cognome e recapito di posta elettronica del relatore della tesi e allegare in formato pdf
– copia della tesi,
– elenco degli esami sostenuti per la laurea con relativa media e voto finale di laurea.
Il relatore della tesi è invitato a spedire allo stesso indirizzo di posta elettronica entro la stessa scadenza del

30 APRILE 2016

una lettera di presentazione del candidato.
Una commissione nominata dal Consiglio Direttivo AILA esaminerà le tesi pervenute nei termini sopra descritti e formerà la graduatoria finale dei vincitori entro il

31 MAGGIO 2016

A tutti i partecipanti sarà data comunicazione dell’esito del concorso entro il 10 GIUGNO 2016.
Tutti i partecipanti SONO COMUNQUE TENUTI AD ISCRIVERSI alla Scuola Estiva di Logica nel rispetto dei tempi e delle procedure che compariranno a tempo debito sul sito della scuola http://homes.dsi.unimi.it/~sel, indipendentemente dalle scadenze fissate per il Premio.
Ulteriori informazioni possono essere richieste per posta elettronica alla Presidenza AILA (aila@unicam.it).

L’Unione Matematica Italiana ha stipulato un accordo con il dipartimento di matematica del MIT creando un canale di accesso per dottorandi italiani di alto profilo scientifico che vogliano trascorrere un semestre al MIT come Visiting student.
L’obiettivo dell’accordo è quello di promuovere la mobilità di eccellenti dottorandi italiani verso un’istituzione di alto livello e quindi l’approfondimento delle loro competenze scientifiche.
A seguito di tale accordo, l’UMI bandisce due borse di studio al fine di coprire (in modo eventualmente parziale) le spese procedurali e di iscrizione al MIT per un semestre. Il bando e l’accordo sono disponibili sul sito dell’UMI all’indirizzo
https://umi.dm.unibo.it/opportunita/accordo-umi-mit/
La scadenza del bando è il 15 Marzo 2016.

L’Unione Matematica Italiana bandisce il Premio “Giuseppe Bartolozzi” di 1500 Euro per il 2015 in conformità con il regolamento pubblicato nel Bollettino dell’Unione Matematica Italiana, fasc. n. 2, 1969, pp. 283-284. Secondo l’art.6 di tale regolamento, il Premio, indivisibile, verrà conferito su giudizio di una Commissione nominata dall’Ufficio di Presidenza dell’UMI.
Possono partecipare al concorso, secondo l’articolo 4 del regolamento, i cultori di Scienze Matematiche aventi cittadinanza italiana ed il cui 33-esimo compleanno non sia caduto entro il 31 dicembre dell’anno precedente a quello di scadenza del concorso.
Il premio sarà consegnato in occasione dell’Assemblea Ordinaria dei Soci dell’Unione che si terrà nel maggio 2016.
Si richiamano pure i seguenti articoli del regolamento:
Art. 5 – Coloro che intendono partecipare al concorso dovranno farne domanda al Presidente dell’UMI allegando (in forma elettronica):

  1. un estratto dell’atto di nascita;
  2. certificato di cittadinanza italiana;
  3. una pubblicazione a stampa di particolare rilievo scientifico nel campo della matematica.

Art. 7 – La Commissione potrà assegnare il Premio anche a persona che non abbia presentato domanda di partecipazione al concorso, purché si trovi nelle condizioni di cui all’art. 4 del regolamento.
Il presente concorso scade il 31 dicembre 2015 ed entro tale data dovranno pervenire alla Segreteria dell’UMI (dipmat.umi@unibo.it) i certificati di cui all’articolo 5 e le pubblicazioni dei concorrenti.