Articoli

La Fondazione del Premio Shaw 2020 ha assegnato questo prestigioso premi ad illustri scienziati di tutto il mondo. In particolare, il premio per le Scienze Matematiche va a Alexander Beilinson, The University of Chicago, David Kazhdan, The Hebrew University of Jerusalem per la loro enorme influenza e i loro profondi contributi nell’ambito della teoria della rappresentazione, nonché in tanti altri settori della matematica.

Per ulteriori informazioni sui premiati si rimanda al sito della fondazione www.shawprize.org.

Ogni quattro anni, durante il Congresso europeo di matematica, la European Mathematical Society conferisce 10 premi EMS, il premio Felix Klein e il premio Otto Neugebauer. Tutti i vincitori e le vincitrici dei premi vengono solitamente annunciati durante la cerimonia di apertura all’inizio del congresso. Nel 2020 la tradizione ha subito una modifica. Sul sito https://www.8ecm.si/about-8ecm/prizes potete già conoscere il nome dei premiati, fra cui quattro donne, a differenza delle precedenti edizioni in cui il numero delle vincitrici è arrivato al massimo solo a due.

Per un elenco dei premi delle edizioni passate, si rimanda alla pagina web della EMS.

Come è sempre stato fin dal suo lancio, “For Women in Science” destina ogni anno un contributo di 100.000 euro a cinque scienziate eccellenti, una per ciascuno dei cinque continenti. Tre delle vincitrici del Premio L’Oréal-UNESCO hanno vinto successivamente il Premio Nobel: Christine Nusslein-Volhard e Elizabeth Blackburn per la Medicina e Ada Yonath per la Chimica.

La prossima edizione, nel 2021, sarà dedicata alle seguenti discipline: Fisica, matematica e computer science. La scadenza per la presentazione delle domande è il 31 maggio 2020.

Per ulteriori informazioni, https://www.forwomeninscience.com/en/awards.

Inaugurato nel 2008, e giunto questo anno alla sua nona edizione, il premio Michael Brin è riservato a ricercatori e ricercatrici nell’ambito dei sistemi dinamici. L’edizione del 2020 è stata assegnata a Corinna Ulcigrai. La Commissione era composta da Viviane Baladi, Giovanni Forni (Presidente), Helmut Hofer, Elon Lindenstrauss, Carlangelo Liverani, Hee Oh, Federico Rodriguez Hertz. La motivazione ufficiale recita:

<< for her fundamental work on the ergodic theory of locally Hamiltonian flows, of translation flows on periodic surfaces and wind-tree models, and her seminal work on higher genus generalisations of Markov and Lagrange spectra>>.

È possibile consultare la lista dei lavori premiati sul sito del premio.

Corinna si è laureata all’Università di Pisa e ha conseguito il Diploma di Licenza presso la Scuola Normale Superiore di Pisa. Ha poi portato a termini i suoi studi per il dottorato di ricerca presso la Princeton University con la supervisione di Y. G. Sinai. Dopo essere stata docente all’Università di Bristol, è stata poi assunta presso l’Istituto di Matematica dell’Università di Zurigo dove è attualmente professore ordinario.

A Corinna i nostri più vivi complimenti!

 

La fondazione del Breakthrough Prize ha da poco annunciato la creazione di questo premio rivolto a donne eccellenti nell’ambito della ricerca matematica. Il premio di 50,000 dollari sarà consegnato ogni anno a donne all’inizio della loro carriera, entro due anni dalla fine del dottorato.
Per ulteriori informazioni, si rimanda al sito breakthroughprize.org.

 

L’Unione Matematica Italiana e il Centro Studi Enriques bandiscono l’edizione 2018 del Premio Federigo Enriques, destinato a una tesi di dottorato contenente risultati originali e di grande rilievo su argomenti legati al pensiero matematico di Federigo Enriques.
Il premio, dell’importo indivisibile di euro 2.000, comprende anche tre anni di iscrizione gratuita all’Unione Matematica Italiana.
Bando completo
https://umi.dm.unibo.it/wp-content/uploads/2018/12/Bando_Enriques_2018.pdf

L’AILA (Associazione Italiana di Logica e Applicazioni) bandisce un concorso per premiare le migliori tesi di laurea triennale o magistrale su argomenti di Logica Matematica dell’anno accademico 2014-2015, come sotto precisato.
Si prevedono:
– fino a 3 premi per tesi di laurea triennale,
– fino a 3 premi per tesi di laurea magistrale.
I vincitori riceveranno come premio l’iscrizione gratuita alla prossima Scuola Estiva di Logica prevista a Gargnano (Brescia), Palazzo Feltrinelli, da domenica 21 a sabato 27 agosto 2016, con l’esonero delle spese di frequenza, il trattamento gratuito di mezza pensione presso la sede della Scuola (Palazzo Feltrinelli, Gargnano, http://www.palazzofeltrinelli.it) o presso strutture adiacenti e un rimborso delle spese di viaggio.
Il concorso è aperto a tutti coloro che conseguono la laurea triennale o magistrale nel periodo

1 MAGGIO 2015-30 APRILE 2016

discutendo una tesi su argomenti di Logica Matematica. Gli interessati sono invitati a spedire entro il

30 APRILE 2016

per posta elettronica alla Presidenza AILA (aila@unicam.it) domanda di partecipazione contenente
– nome, cognome e recapito di posta elettronica,
– titolo della tesi e data della sua presentazione,
– nome, cognome e recapito di posta elettronica del relatore della tesi e allegare in formato pdf
– copia della tesi,
– elenco degli esami sostenuti per la laurea con relativa media e voto finale di laurea.
Il relatore della tesi è invitato a spedire allo stesso indirizzo di posta elettronica entro la stessa scadenza del

30 APRILE 2016

una lettera di presentazione del candidato.
Una commissione nominata dal Consiglio Direttivo AILA esaminerà le tesi pervenute nei termini sopra descritti e formerà la graduatoria finale dei vincitori entro il

31 MAGGIO 2016

A tutti i partecipanti sarà data comunicazione dell’esito del concorso entro il 10 GIUGNO 2016.
Tutti i partecipanti SONO COMUNQUE TENUTI AD ISCRIVERSI alla Scuola Estiva di Logica nel rispetto dei tempi e delle procedure che compariranno a tempo debito sul sito della scuola http://homes.dsi.unimi.it/~sel, indipendentemente dalle scadenze fissate per il Premio.
Ulteriori informazioni possono essere richieste per posta elettronica alla Presidenza AILA (aila@unicam.it).

Cerimonia di consegna dei
Premi INDAM-SIMAI-UMI 2014
10 Marzo 2016 -INDAM Roma

Programma Workshop e Premiazione

  • 14.30 -14.40
    Apertura Prof. Giorgio Patrizio (Presidente INDAM)
  • 14.40 -15.20
    Stefano Bosia (Politecnico di Milano)“On some diffuse interface models for binary fluids”
  • 15.20-16.00
    Simone Di Marino (Scuola Normale Superiore, Pisa) “Funzioni a variazione limitata e insiemi di perimetro finito in spazi metrici di misura: punto di vista funzionale e geometrico”
  • 16.00-16.30 Pausa
  • 16.30 -17.10
    Eleonora Di Nezza (Imperial College, Londra) “Degenerate complex Monge-Ampère equations”
  • 17.10-17.50
    Tommaso Lorenzi (University of St Andrews, Edimburgo) “Evolutionary dynamics of structured populations and related mathematical aspects”
  • 17.50 Premiazione

***********

Author: Stefano Bosia, Politecnico di Milano, Italy.
Title: On some diffuse interface models for binary fluids
Abstract: We discuss some results on the mathematical analysis of diffuse interface models in phase separation of binary mixtures (e.g., coarsening of alloys or bistable polymeric fluids).
A typical phase separation model is the well-known model H, constructed by coupling the convective Cahn-Hilliard equation with the Navier-Stokes system through the so-called Korteweg force. Here we consider some variants of the model, which account, e.g., for shear dependent viscosity or chemically reacting components.
First we study some basic issues like existence, uniqueness and regularity of solutions.
Then we analyse the long-time behaviour of the infinite dimensional dissipative dynamical systems generated by the systems studied. More precisely, we prove the existence of global attractors, exponential attractors, pullback attractors and trajectories attractors for the corresponding dynamical systems. Also, we discuss the robustness of such invariant sets with respect to perturbations of some parameters of the model. The results obtained represent natural extensions of the properties known for single fluid flows, whose features are considered a benchmark for all new techniques proposed in the literature.
Finally, as a more realistic description of phase separation phenomena, we introduce a Cahn-Hilliard equation accounting for nonlocal interactions through a singular kernel. In this case some well-posedness and regularity results are demonstrated.
At the end of the talk we give some quick insights on further results obtained developing the thesis, which include modelling of the coupling effects between mechanical and electronic properties in semiconductors and an application of the theory of dynamical systems to predict the lifetime of polycrystalline metals undergoing a high cycle fatigue regime.

***********

Author: Simone Di Marino (Scuola Normale Superiore, Pisa)
Titolo: Funzioni a variazione limitata e insiemi di perimetro finito in spazi metrici di misura: punto di vista funzionale e geometrico
Abstract: Negli ultimi anni c’è stato un enorme sviluppo nel campo dell’analisi in spazi non regolari, cominciando dal lavoro fondamentale di Cheeger. Miranda introdusse la nozione di funzione BV in spazi metrici di misura, e quindi anche la nozione funzionale di insiemi di perimetro finito. Dopo un panoramica sui principali contributi in questo campo, compareremo questo approccio funzionale ad uno più geometrico, cioè rilassando il contenuto esterno di Minkowski, mostrando che sono in effetti equivalenti.

***********

Author: Eleonora Di Nezza (Imperial College, London, UK)
Titolo: Degenerate complex Monge-Ampère equations
Abstract: We introduce a new tool in pluripotential theory, the generalized Monge-Ampére capacities and use these to study degenerate complex Monge-Ampère equations whose right-hand side is smooth outside a divisor establishing uniform estimates which generalize both Yau’s and Kolodziej’s celebrated estimates.
We will also discuss as such generalized capacities turn out to be the key ingredient to show that the Kaehler-Ricci flow can be run from any arbitrary positive closed current, and that it is immediately smooth in a Zariski open subset of the Kaehler variety X.

***********

Author: Tommaso Lorenzi, School of Mathematics and Statistics, University of St Andrews
Title: Evolutionary dynamics of structured populations and related mathematical aspects
Abstract: Over the last fifty years mathematical models have helped to shed light on the way ecological, evolutionary and behavioural mechanisms shape the dynamics of structured populations. In particular, there is now an increasing number of examples where mathematical models have been used as in silico laboratories to test hypotheses, and decide which postulated qualitative attributes of a population are consistent with the observed behaviours.
During my PhD I contributed to this field by advancing analysis and numerical simulation of integrodifferential equations that arise in mathematical models of structured populations. On the one hand, these equations can support a deeper understanding of the principles that underpin patterns of evolution and adaptation in living systems. On the other hand, they pose challenging problems from both analytical and numerical point of views.
In this talk, I will provide an overview of the analytical results and numerical simulations presented in my PhD thesis, subsequent research developments and future perspectives.
Locandina

La commissione per il Premio de Finetti è stata nominata dagli organi dirigenti dell’Unione Matematica Italiana ed è composta da

Giuseppe ANICHINI (Univ. Firenze,  coordinatore)
Claudio BERNARDI  (Univ. Roma  Sapienza)
Livia GIACARDI (Univ. Torino)
Roberto TORTORA (Univ. Napoli Federico II)
Rosetta ZAN (Univ. Pisa)

La commissione si è riunita telematicamente ed ha lavorato attraverso numerosi scambi di posta elettronica che si sono svolti nell’arco temporale compreso fra il 7 marzo ed il 20 aprile 2015.

Nella prima fase sono stati messi a punto i criteri da utilizzare sia per designare il vincitore del Premio, sia per individuare eventuali candidati degni di ricevere una menzione particolare (secondo quanto previsto dal regolamento del Premio). Al termine di questa fase la commissione ha individuato come propri criteri di valutazione la presenza delle seguenti attività e requisiti nei curricoli dei candidati e la loro qualità:

— Connessioni didattiche o di formazione con gruppi di ricerca universitaria
— Collaborazione con società (scientifiche, culturali, …) che hanno finalità di promozione didattica della matematica
— Eventuali collaborazioni alla ricerca didattica internazionale
— Articoli o libri di divulgazione didattica o scientifica (compresi siti web)
— Attività varie a livello nazionale (ad es. PON-M@tabel, Olimpiadi, INVALSI, …)
— Impegni di vario tipo assunti in ambito scolastico (rientrano in questa voce anche collaborazioni al PLS, alla SSIS e al TFA)
— Interdisciplinarità (didattica, nelle publicazioni, nelle attivita’,  …).

La commissione ha preso atto che dalla segreteria UMI  sono state trasmesse 39 domande di partecipazione da parte dei seguenti candidati:

Angela AQUILINO,  Paolo BARTESAGHI, Antonio BERNARDO, Carlo BERTONI, Fabio BREDA, Sandro CAMPIGOTTO, Danilo CASATI,  Sante CENTURIONI, Alfonso CORNIA, Adriano DEMATTE’,  Carmelo Di STEFANO, Alessandro FOSCHI, Vanna GANDOLFI, Nadia GARUTI, Anna Maria GENNAI, Marina GERACE,  Alessandro IANNUCCI, Giuseppe MARESCA,  Daria MATTIOZZI, Angelo A. MAZZOTTI, Grazia MESSINEO, Lucio MIANI, Stefano MORETTI, Luigia MOTTI, Franco NUZZI,  Domingo PAOLA, Antonello PLACANICA, Davina PRIOLI, Nazario RENZONI, Lorenza RESTA,  Rossella ROSSI, Maria Giovanna SILVEGNI, Franca TORTORELLA, Leonardo TORTORELLI, Joseph TOSCANO, Grazia P. TRISOLINI, Rosaria TRISOLINO, Roberto ZANASI, Giancarlo ZILIO.

Dopo varie consultazioni,  sulla base dei criteri sopra elencati, la commissione, unanimemente, ha individuato:

A) come vincitore del Premio de Finetti il candidato Domingo PAOLA

B) come meritevoli di menzione particolare i candidati:

Antonio BERNARDO, Adriano DEMATTE’, Carmelo Di STEFANO, Alessandro FOSCHI,
Anna Maria GENNAI, Marina GERACE, Alessandro IANNUCCI, Franco NUZZI, Nazario RENZONI, Lorenza RESTA.

A conclusione del proprio lavoro, la commissione desidera anche esprimere il proprio apprezzamento per il complessivo valore scientifico, culturale e sociale dei titoli presentati dai candidati, molti dei quali avrebbere potuto essere segnalati come meritevoli di menzione se il regolamento non avesse posto il limite di 10 al loro numero. A tutti loro,  che peraltro rappresentano sicuramente una minima quota del grande bacino di competenze e di qualità presenti nella scuola italiana, va il riconoscimento della commissione e più in generale di tutta la comunità rappresentata dall’UMI.

Bologna, 27 aprile 2015

Giuseppe Anichini
Claudio Bernardi
Livia Giacardi
Roberto Tortora
Rosetta Zan

L’Unione Matematica Italiana bandisce, insieme al Dipartimento di Matematica e Fisica “Ennio De Giorgi” dell’Università del Salento, al Centro di Ricerca Matematica “Ennio De Giorgi” della Scuola Normale Superiore di Pisa e al Dipartimento di Matematica dell’Università di Pisa, il premio “Ennio De Giorgi” 2015 di 8.000 euro per onorare la memoria di Ennio De Giorgi,
Il premio verrà assegnato, a insindacabile giudizio della commissione nominata dalla Commissione Scientifica dell’Unione Matematica Italiana, ad un matematico che abbia dato rilevanti contributi nel campo dell’Analisi Matematica, di nazionalità italiana e che non abbia superato i 45 anni di età il 31 dicembre dell’anno in cui viene assegnato il premio.
La Commissione assegnerà il premio valutando, con giudizio insindacabile, le pubblicazioni scientifiche nel campo dell’Analisi Matematica dei candidati e apparse a stampa nel 2011 o successivamente.
Al fine dell’assegnazione del premio, la Commissione valuterà la produzione scientifica, oltre che dei candidati che hanno inviato domanda di partecipazione, anche dei matematici segnalati da soci dell’Unione Matematica Italiana, da strutture Universitarie, Enti di Ricerca e Accademie Scientifiche ai sensi dell’art. 6, e di eventuali altri matematici autonomamente individuati dalla Commissione.
Coloro che intendono candidarsi devono inviare, entro il 10 maggio 2015, domanda di partecipazione al Presidente dell’Unione Matematica Italiana, allegando il curriculum vitae, le pubblicazioni apparse a stampa nel 2011 o successivamente, e fotocopia di un documento d’identità attestante la cittadinanza e la data di nascita. L’invio va effettuato preferibilmente per posta elettronica all’indirizzo dipmat.umi@unibo.it oppure per posta all’Unione Matematica Italiana, presso il Dipartimento di Matematica, Università di Bologna, Piazza Porta San Donato 5, 40126 BOLOGNA.
Soci dell’Unione Matematica Italiana, Strutture Universitarie, Enti di Ricerca e Accademie Scientifiche possono inviare motivate segnalazioni di candidature, inviandole al Presidente dell’Unione Matematica Italiana., corredate da curriculum vitae ed elenco delle pubblicazioni dei candidati, tramite posta elettronica all’indirizzo dipmat.umi@unibo.it entro il 1 maggio 2015.
Il Premio sarà consegnato in occasione della giornata inaugurale del Congresso dell’Unione Matematica Italiana e ne sarà data pubblicità sul sito WEB dell’U.M.I., in cui, oltre al nominativo del vincitore e dei commissari, sarà anche pubblicata la motivazione dell’assegnazione del premio.
Il vincitore si impegna a tenere successivamente una conferenza presso Dipartimento di Matematica e Fisica “Ennio De Giorgi” dell’Università del Salento, una conferenza a Pisa e sarà invitato a sottomettere una sintesi delle proprie ricerche recenti in un saggio da pubblicare sul Bollettino dell’Unione Matematica Italiana.