Articoli

Con la pubblicazione del bando rivolto agli aspiranti commissari, il Ministero dell’università e della ricerca avvia la nuova tornata 2021-2023 dell’ASN. I professori ordinari in possesso dei requisiti previsti dal bando potranno presentare domanda dal 15 febbraio al 29 marzo 2021. A questo link trovate il decreto direttoriale n. 251 del 29-01-2021 con il bando per la formazione delle commissioni nazionali 2021-2023 per il conferimento dell’abilitazione scientifica nazionale.

 

L’articolo 5 del decreto-legge 29 ottobre 2019, n. 2019, prevede due modifiche alla legge 30 dicembre 2010, n. 240, in materia di ASN. Infatti la durata della abilitazione scientifica nazionale (sia quella già acquisita sia quella futura) è portata da 6 a 9 anni; la possibilità di utilizzare l’art. 24 della legge 240/10 per le progressioni interne di abilitati (che sarebbe scaduta alla fine di quest’anno) è prorogata per altri due anni.

 

Martedì 8 agosto 2018 è stato pubblicato il D.D. recante modifica al D.D. 1052/2018 “Procedura per la formazione delle commissioni nazionali 2018-2020 per il conferimento dell’Abilitazione Scientifica Nazionale alle funzioni di professore di prima e seconda fascia”

Il MIUR comunica che  verrà modificato l’esito del giudizio per i non abilitati delle tornate 2012 e 2013 che non avevano conseguito l’abilitazione nonostante il giudizio positivo espresso a maggioranza semplice dei 3/5 della Commissione nazionale. Viene così esteso l’annullamento della norma che prevedeva la maggioranza dei 4/5 dei commissari, disposta con sentenza 470/16 dallo stesso Consiglio di Stato anche alle precedenti tornate del 2012 e 2013.

La nota del MIUR giunge a seguito della sentenza 5287/17 del Consiglio di Stato che riteneva illegittimo non rilasciare l’abilitazione scientifica nazionale a fronte di un giudizio positivo espresso dalla maggioranza di 3 commissari su 5.