In collaborazione con il PNLS e con il suo sostanziale contributo, l’UMI bandisce un concorso a premi volto:

  • a stimolare l’educazione matematica dei giovani,

  • a comprendere il profondo valore storico, culturale e sociale di questa disciplina col suo millenario contributo allo sviluppo della nostra civiltà,

  • a valorizzarne i collegamenti con i più vari aspetti delle scienze e della cultura e con le sue innumerevoli applicazioni al benessere sociale e alla comprensione del mondo che ci circonda,

  • a contribuire alla diffusione della matematica nella società italiana, stimolando la collaborazione dei giovani tra loro e con i loro insegnanti di diverse discipline.

Il concorso è rivolto alle scuole secondarie di secondo grado del nostro Paese e intende premiare prodotti di attività dedicate al tema ”Matematica è cultura”. Tali attività saranno svolte dagli studenti con modalità laboratoriale, promosse e coordinate da insegnanti, di cui uno almeno di discipline matematiche. In particolare, le attività potranno rientrare fra i laboratori che si svolgono nell’ambito dei progetti locali del PNLS.

Le attività in questione dovranno avere come scopo la realizzazione o l’elaborazione di un progetto di opere o oggetti che rispondano al tema del concorso.

Bando Premio Archimede 2018

Iscrizione premio

PREMIO UMI GUIDO CASTELNUOVO

per la divulgazione matematica

 

Invero, tutto vi è spiegato con precisione matematica,
ma senza soverchio uso del tecnicismo di questa scienza:
con chiarezza e copia di ben scelte immagini,
senza quelle astruse dissertazioni astratte e divagazioni sensazionali,
che si leggono, purtroppo, in altre opere di divulgazione
Francesco Sibarani sul Bollettino UMI a proposito di Guido Castelnuovo:
Spazio e tempo secondo le vedute di A. Einstein, Zanichelli, Bologna, 1923;
(www.zanichelli.it/ricerca/prodotti/spazio-e-tempo-secondo-le-vedute-di-a-einstein)

L’UMI (Unione Matematica Italiana) bandisce un premio di 5000 euro in memoria di Guido Castelnuovo, allo scopo di promuovere la divulgazione della matematica e la diffusione in Italia degli argomenti matematici più collegati alla cultura in generale e alla società civile. Il premio è riservato all’autore o agli autori di un’opera di divulgazione matematica (libro o capitolo di un libro, articolo su quotidiano o su rivista, programma radiofonico o parte di esso, documentario televisivo o parte di esso, sito internet, una mostra o parte di essa, accompagnata da opportuno catalogo illustrativo, o altra opera di carattere divulgativo) pubblicata o trasmessa in Italia nel periodo che va dal 1 gennaio 2014 al 30 settembre 2017.
Le domande di partecipazione al concorso e le segnalazioni di motivate candidature avanzate da terzi vanno presentate per posta elettronica entro il 30 settembre 2017 alla segreteria dell’UMI (dipmat.umi@unibo.it).
Le domande devono contenere le seguenti informazioni:

  1. nome, cognome e recapito di posta elettronica dell’autore dell’opera
  2. riferimenti e data di pubblicazione dell’opera candidata.

Alla domanda vanno allegate in formato elettronico:

  1. copia dell’opera candidata
  2. presentazione dell’opera di al più 2 pagine.

Il premio, che verrà conferito ad un’unica opera, sarà assegnato da una Commissione di 5 membri, nominati dalla Commissione Scientifica dell’UMI su proposta dell’Ufficio di Presidenza UMI. La Commissione designa al suo interno il suo Presidente.
Le deliberazioni della Commissione possono essere prese a maggioranza, e per quanto riguarda il merito sono insindacabili. La Commissione potrà lavorare elettronicamente. La Commissione potrà prendere in esame, ai fini dell’assegnazione del premio, anche opere di divulgazione matematica che non siano state candidate dagli autori o da terzi.
La Commissione concluderà i suoi lavori entro il 30 aprile 2018 redigendo una relazione conclusiva, contenente le motivazioni dell’attribuzione del premio e l’eventuale segnalazione argomentata di al massimo altre due opere ritenute particolarmente meritevoli.
La consegna del premio avverrà in occasione dell’Assemblea annuale dell’UMI, che si terrà nel maggio 2018. In tale sede il vincitore sarà invitato a presentare la propria opera.

1. The Unione Matematica Italiana (UMI) has established a Prize, sponsored by Springer-Verlag, of (gross) € 4000, to honour an excellent, original monograph in any field of mathematics.

2. The second edition of the Prize will be awarded during the annual UMI meeting which will take place in Bologna, May 2018.

3. The recipient of the Prize is determined by the Prize Committee. The Prize Committee members are the President of UMI, who will chair the Committee, and four more mathematicians designated by the Scientific Committee of UMI, two at least of them chosen among the members of the Editorial Board of the Springer series UMI Lecture Notes in Mathematics (UMI LNiM).

4. The Prize is awarded for an excellent, original mathematical monograph presenting the latest developments in an active research area of Mathematics, to which the author(s) made important contributions in recent years. The monograph must be original, unpublished, not subject to any copyright restrictions, written in English, and of at least 100 and at most 300 pages. In exceptional cases, manuscripts in languages other than English may be considered.

5. The Prize Committee will select the work to which the prize will be awarded and formulate the prize citation. In the absence of suitable candidates, the Committee can decide not to attribute the prize.

6. The Prize Committee will submit, on behalf of the author(s), the prize-winning monograph to the UMI LNiM. If accepted by the Editorial Board, the manuscript will be published in the series, subject to the usual regulations concerning copyright and author’s rights. The author(s) will sign a standard publishing agreement with Springer. Other submitted monographs, if short-listed by the Committee, may also be published, with the same procedure, in series.

7. The applications and nomination letters must be sent to the UMI office (Piazza di Porta San Donato 5, I-40126 Bologna), and received not later than October 31, 2017.

8. Applications and nominations must contain:

– a CV of the authors(s) of the submitted monograph;

– a description of the monograph, stressing its original and innovative aspects (no more than 10 pages);

– a hard copy of the monograph;

– a pdf file of the manuscript must also be sent, within the above terms, to the email address of UMI: Unione Matematica Italiana <dipmat.umi@unibo.it>);

– the names of at least three specialists who may be contacted as possible referees;

– a statement of acceptance of the conditions stated in no. 6.

Submitted monographs should preferably be typeset in TeX.

A seguito degli accordi con istituti di ricerca di alto profilo scientifico, l’UMI   bandisce 2 (due)  borse di studio del valore di 2.500 euro ciascuna,  al fine di coprire / supportare  le eventuali spese  di iscrizione e/o le spese di viaggio  e/o le spese di alloggio.
Bando 2017 e informazioni sulle istituzioni coinvolte (scadenza presentazione domanda 31 gennaio 2017)

L’Unione Matematica Italiana (UMI) bandisce un premio di Euro1.500 (millecinquecento) in memoria di Stefania Cotoneschi docente di Scienze Matematiche, Chimiche, Fisiche e Naturali presso Scuola Città Pestalozzi di Firenze, scomparsa. Il 14 gennaio 2015.
Il premio è destinato ad un docente di ruolo di Scienze Matematiche, Chimiche, Fisiche e Naturali di scuola secondaria di primo grado in servizio in Italia, che si sia distinto per la diffusione della educazione matematica tra i giovani e più in generale nella società o nella comunità scientifica, attraverso pubblicazioni oppure opere grafiche o produzione di materiale audiovisivo o interventi su siti web, ecc. Nella sua attività il docente dovrà aver avuto cura di sottolineare il ruolo chiave dell’educazione matematica in particolare al livello della fascia di età della scuola secondaria di primo grado, sia per la comprensione dei concetti matematici, sia per lo sviluppo del pensiero razionale, puntando ad es. su nuove metodologie di insegnamento o di diffusione della disciplina (come ad es. attraverso il progetto M@t-abel).
Coloro che intendono partecipare al concorso dovranno fare pervenire per posta o per posta elettronica, entro il 18/07/2016, domanda al Presidente dell’UMI (indirizzo postale: Piazza Porta San Donato 5, 40126 Bologna; indirizzo di posta elettronica: dipmat.umi@unibo.it), allegando (in versione pdf se la domanda viene inviata per posta elettronica):
a) un Curriculum Vitae che delucidi anche i contributi del concorrente ai sensi dell’Art. 2 del regolamento
b) eventuali pubblicazioni o altro materiale utile per la valutazione ai fini del concorso
c) una dichiarazione in cui il concorrente affermi, sotto la sua personale responsabilità. di essere docente di ruolo di Scienze Matematiche, Chimiche, Fisiche e Naturali.
E’ altresì possibile segnalare il nominativo di un docente per il Premio. In tal caso la persona / lepersone che intenda/ intendano proporre una candidatura dovranno inviare una motivata segnalazione al Presidente dell’UMI entro i termini stabiliti dal bando, allegando:
a) un Curriculum Vitae del docente segnalato che ne delucidi anche i contributi ai sensi dell’Art. 2
b) eventuali pubblicazioni o altro materiale utile per la valutazione ai fini del concorso.
Verrà comunque richiesta al candidato una dichiarazione in cui egli afferma, sotto la sua personale responsabilità. di essere docente di ruolo di Scienze Matematiche, Chimiche, Fisiche e Naturali di scuola secondaria di primo grado in servizio in Italia.
Il premio è indivisibile, e sarà attribuito da una commissione di cinque membri nominata dalla Commissione Scientifica dell’UMI. La Commissione potrà anche effettuare motivate segnalazioni di non più di dieci candidati che, pur se non vincitori, risultino particolarmente meritevoli.
Il premio verrà consegnato dal Presidente dell’UMI in occasione del XXXIII Convegno UMI-CIIM che si terrà a Pavia dal 7 al 9 ottobre 2016.

L’AILA (Associazione Italiana di Logica e Applicazioni) bandisce un concorso per premiare le migliori tesi di laurea triennale o magistrale su argomenti di Logica Matematica dell’anno accademico 2014-2015, come sotto precisato.
Si prevedono:
– fino a 3 premi per tesi di laurea triennale,
– fino a 3 premi per tesi di laurea magistrale.
I vincitori riceveranno come premio l’iscrizione gratuita alla prossima Scuola Estiva di Logica prevista a Gargnano (Brescia), Palazzo Feltrinelli, da domenica 21 a sabato 27 agosto 2016, con l’esonero delle spese di frequenza, il trattamento gratuito di mezza pensione presso la sede della Scuola (Palazzo Feltrinelli, Gargnano, http://www.palazzofeltrinelli.it) o presso strutture adiacenti e un rimborso delle spese di viaggio.
Il concorso è aperto a tutti coloro che conseguono la laurea triennale o magistrale nel periodo

1 MAGGIO 2015-30 APRILE 2016

discutendo una tesi su argomenti di Logica Matematica. Gli interessati sono invitati a spedire entro il

30 APRILE 2016

per posta elettronica alla Presidenza AILA (aila@unicam.it) domanda di partecipazione contenente
– nome, cognome e recapito di posta elettronica,
– titolo della tesi e data della sua presentazione,
– nome, cognome e recapito di posta elettronica del relatore della tesi e allegare in formato pdf
– copia della tesi,
– elenco degli esami sostenuti per la laurea con relativa media e voto finale di laurea.
Il relatore della tesi è invitato a spedire allo stesso indirizzo di posta elettronica entro la stessa scadenza del

30 APRILE 2016

una lettera di presentazione del candidato.
Una commissione nominata dal Consiglio Direttivo AILA esaminerà le tesi pervenute nei termini sopra descritti e formerà la graduatoria finale dei vincitori entro il

31 MAGGIO 2016

A tutti i partecipanti sarà data comunicazione dell’esito del concorso entro il 10 GIUGNO 2016.
Tutti i partecipanti SONO COMUNQUE TENUTI AD ISCRIVERSI alla Scuola Estiva di Logica nel rispetto dei tempi e delle procedure che compariranno a tempo debito sul sito della scuola http://homes.dsi.unimi.it/~sel, indipendentemente dalle scadenze fissate per il Premio.
Ulteriori informazioni possono essere richieste per posta elettronica alla Presidenza AILA (aila@unicam.it).

L’Unione Matematica Italiana ha stipulato un accordo con il dipartimento di matematica del MIT creando un canale di accesso per dottorandi italiani di alto profilo scientifico che vogliano trascorrere un semestre al MIT come Visiting student.
L’obiettivo dell’accordo è quello di promuovere la mobilità di eccellenti dottorandi italiani verso un’istituzione di alto livello e quindi l’approfondimento delle loro competenze scientifiche.
A seguito di tale accordo, l’UMI bandisce due borse di studio al fine di coprire (in modo eventualmente parziale) le spese procedurali e di iscrizione al MIT per un semestre. Il bando e l’accordo sono disponibili sul sito dell’UMI all’indirizzo
https://umi.dm.unibo.it/opportunita/accordo-umi-mit/
La scadenza del bando è il 15 Marzo 2016.

Cerimonia di consegna dei
Premi INDAM-SIMAI-UMI 2014
10 Marzo 2016 -INDAM Roma

Programma Workshop e Premiazione

  • 14.30 -14.40
    Apertura Prof. Giorgio Patrizio (Presidente INDAM)
  • 14.40 -15.20
    Stefano Bosia (Politecnico di Milano)“On some diffuse interface models for binary fluids”
  • 15.20-16.00
    Simone Di Marino (Scuola Normale Superiore, Pisa) “Funzioni a variazione limitata e insiemi di perimetro finito in spazi metrici di misura: punto di vista funzionale e geometrico”
  • 16.00-16.30 Pausa
  • 16.30 -17.10
    Eleonora Di Nezza (Imperial College, Londra) “Degenerate complex Monge-Ampère equations”
  • 17.10-17.50
    Tommaso Lorenzi (University of St Andrews, Edimburgo) “Evolutionary dynamics of structured populations and related mathematical aspects”
  • 17.50 Premiazione

***********

Author: Stefano Bosia, Politecnico di Milano, Italy.
Title: On some diffuse interface models for binary fluids
Abstract: We discuss some results on the mathematical analysis of diffuse interface models in phase separation of binary mixtures (e.g., coarsening of alloys or bistable polymeric fluids).
A typical phase separation model is the well-known model H, constructed by coupling the convective Cahn-Hilliard equation with the Navier-Stokes system through the so-called Korteweg force. Here we consider some variants of the model, which account, e.g., for shear dependent viscosity or chemically reacting components.
First we study some basic issues like existence, uniqueness and regularity of solutions.
Then we analyse the long-time behaviour of the infinite dimensional dissipative dynamical systems generated by the systems studied. More precisely, we prove the existence of global attractors, exponential attractors, pullback attractors and trajectories attractors for the corresponding dynamical systems. Also, we discuss the robustness of such invariant sets with respect to perturbations of some parameters of the model. The results obtained represent natural extensions of the properties known for single fluid flows, whose features are considered a benchmark for all new techniques proposed in the literature.
Finally, as a more realistic description of phase separation phenomena, we introduce a Cahn-Hilliard equation accounting for nonlocal interactions through a singular kernel. In this case some well-posedness and regularity results are demonstrated.
At the end of the talk we give some quick insights on further results obtained developing the thesis, which include modelling of the coupling effects between mechanical and electronic properties in semiconductors and an application of the theory of dynamical systems to predict the lifetime of polycrystalline metals undergoing a high cycle fatigue regime.

***********

Author: Simone Di Marino (Scuola Normale Superiore, Pisa)
Titolo: Funzioni a variazione limitata e insiemi di perimetro finito in spazi metrici di misura: punto di vista funzionale e geometrico
Abstract: Negli ultimi anni c’è stato un enorme sviluppo nel campo dell’analisi in spazi non regolari, cominciando dal lavoro fondamentale di Cheeger. Miranda introdusse la nozione di funzione BV in spazi metrici di misura, e quindi anche la nozione funzionale di insiemi di perimetro finito. Dopo un panoramica sui principali contributi in questo campo, compareremo questo approccio funzionale ad uno più geometrico, cioè rilassando il contenuto esterno di Minkowski, mostrando che sono in effetti equivalenti.

***********

Author: Eleonora Di Nezza (Imperial College, London, UK)
Titolo: Degenerate complex Monge-Ampère equations
Abstract: We introduce a new tool in pluripotential theory, the generalized Monge-Ampére capacities and use these to study degenerate complex Monge-Ampère equations whose right-hand side is smooth outside a divisor establishing uniform estimates which generalize both Yau’s and Kolodziej’s celebrated estimates.
We will also discuss as such generalized capacities turn out to be the key ingredient to show that the Kaehler-Ricci flow can be run from any arbitrary positive closed current, and that it is immediately smooth in a Zariski open subset of the Kaehler variety X.

***********

Author: Tommaso Lorenzi, School of Mathematics and Statistics, University of St Andrews
Title: Evolutionary dynamics of structured populations and related mathematical aspects
Abstract: Over the last fifty years mathematical models have helped to shed light on the way ecological, evolutionary and behavioural mechanisms shape the dynamics of structured populations. In particular, there is now an increasing number of examples where mathematical models have been used as in silico laboratories to test hypotheses, and decide which postulated qualitative attributes of a population are consistent with the observed behaviours.
During my PhD I contributed to this field by advancing analysis and numerical simulation of integrodifferential equations that arise in mathematical models of structured populations. On the one hand, these equations can support a deeper understanding of the principles that underpin patterns of evolution and adaptation in living systems. On the other hand, they pose challenging problems from both analytical and numerical point of views.
In this talk, I will provide an overview of the analytical results and numerical simulations presented in my PhD thesis, subsequent research developments and future perspectives.
Locandina

L’Unione Matematica Italiana bandisce il Premio “Giuseppe Bartolozzi” di 1500 Euro per il 2015 in conformità con il regolamento pubblicato nel Bollettino dell’Unione Matematica Italiana, fasc. n. 2, 1969, pp. 283-284. Secondo l’art.6 di tale regolamento, il Premio, indivisibile, verrà conferito su giudizio di una Commissione nominata dall’Ufficio di Presidenza dell’UMI.
Possono partecipare al concorso, secondo l’articolo 4 del regolamento, i cultori di Scienze Matematiche aventi cittadinanza italiana ed il cui 33-esimo compleanno non sia caduto entro il 31 dicembre dell’anno precedente a quello di scadenza del concorso.
Il premio sarà consegnato in occasione dell’Assemblea Ordinaria dei Soci dell’Unione che si terrà nel maggio 2016.
Si richiamano pure i seguenti articoli del regolamento:
Art. 5 – Coloro che intendono partecipare al concorso dovranno farne domanda al Presidente dell’UMI allegando (in forma elettronica):

  1. un estratto dell’atto di nascita;
  2. certificato di cittadinanza italiana;
  3. una pubblicazione a stampa di particolare rilievo scientifico nel campo della matematica.

Art. 7 – La Commissione potrà assegnare il Premio anche a persona che non abbia presentato domanda di partecipazione al concorso, purché si trovi nelle condizioni di cui all’art. 4 del regolamento.
Il presente concorso scade il 31 dicembre 2015 ed entro tale data dovranno pervenire alla Segreteria dell’UMI (dipmat.umi@unibo.it) i certificati di cui all’articolo 5 e le pubblicazioni dei concorrenti.