Osservatorio sulla Ricerca

L’Osservatorio della Ricerca dell’UMI è composto da sette ricercatori appartenenti a diversi settori scientifici disciplinari: Benedetta Morini (coordinatrice), Giuseppe Floridia, Giuseppina D’Aguì (responsabile pagina web), Vincenzo Ferone, Raffaele Cerulli, Valeria Ruggero, Elisa Francomano.

L’Osservatorio ha il compito di:

  • Monitorare le revisioni del sistema universitario negli aspetti inerenti la ricerca.
  • Monitorare e promuovere tra i soci UMI i bandi di progetti di ricerca di interesse per i matematici italiani.
  • Raccogliere e analizzare a livello di dipartimenti, settori disciplinari, aree di ricerca, le informazioni relative ai risultati ottenuti dai matematici italiani nella partecipazione a bandi di progetti.
  • Analizzare i risultati della valutazione nazionale della ricerca matematica.
  • Garantire la divulgazione dei risultati della sua attività ai soci UMI

Dipartimenti di Eccellenza 2023-2027

È stato pubblicato l’elenco dei 180 Dipartimenti di Eccellenza 2023-2027. I dipartimenti ammessi al finanziamento nell’Area CUN 01, Scienze matematiche e informatiche, sono 11. Gli esiti dettagliati sono disponibili sul sito dell’ANVUR, https://www.anvur.it/news/pubblicato-lelenco-dei-180-dipartimenti-di-eccellenza-2023-2027/

Proroghe di termini in materia di Università e Ricerca

L’Articolo 6 comma 1 del Decreto Legge n. 198 del 29 dicembre 2022 riguarda la disposizione di proroghe di termini in materia di università e ricerca.   Le più significative riguardano la possibilità di bandire assegni di ricerca e i lavori relativi alla ASN.  In particolare, è prorogata al 31 dicembre 2023 la possibilità di bandire assegni di ricerca ai sensi dell’articolo 22 della legge 30 dicembre 2010, n. 240.  Inoltre, è prorogata al 31 dicembre 2023 la conclusione dei lavori delle Commissioni nazionali per l’Abilitazione Scientifica Nazionale formate sulla base del decreto direttoriale n. 251 del 29 gennaio 2021. È istituito un sesto quadrimestre della tornata dell’ASN, con conclusione dei lavori prevista per il 7 ottobre 2023. Il procedimento di formazione delle nuove commissioni nazionali per la tornata dell’ASN  2023-2025 sarà avviato entro il 31 luglio 2023.

Settimana HORIZON-EUROPE 2023

Dal 23 al 27 gennaio 2023, in accordo con il MUR, l’Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (APRE) organizza gli Info day nazionali sui temi e i bandi del programma quadro per la ricerca e l’innovazione. Il programma generale provvisorio è disponibile qui.

Presentazione del Bando MUR FISA 2022

L’università La Sapienza di Roma ha organizzato un incontro informativo di presentazione del Bando MUR Fondo per le Scienze Applicate FISA 2022 – Decreto 1405/2022. L’incontro si svolgerà martedì 15 novembre dalle ore 9:30 alle ore 11:30 in diretta streaming attraverso il canale Youtube Sapienza. La presentazione del bando sarà a cura del Dott. Fabrizio Cobis. Link per partecipare all’evento:  https://youtu.be/c3R-o4-IVRA

PRIN 2022: Pubblicato il decreto di ripartizione dei fondi

È stato pubblicato il Decreto D.D. n. 836 del 19 maggio 2022 relativo alla suddivisione dei fondi del PRIN 2022. Le risorse assegnate al PE1 (Mathematics: all areas of mathematics, pure and applied, plus mathematical foundations of computer science, mathematical physics and statistics ) sono 17.899.244 euro ripartiti come segue: 6.138.040 Euro per progetti Under 40; 11.761.204 Euro per la dotazione ordinaria.

PNRR, MUR: selezionati i 14 partenariati per  attività di ricerca

Sono stati selezionati i 14 grandi partenariati estesi alle università, ai centri di ricerca, alle aziende sul territorio nazionale con l’obiettivo di finanziare progetti di ricerca di base per rafforzare le filiere della ricerca a livello nazionale e promuovere la loro partecipazione alle catene di valore strategiche europee e globali. L’investimento complessivo è di 1,61 miliardi di euro all’interno della Componente 2 “Dalla ricerca all’ impresa” della Missione 4 “Istruzione e ricerca” del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Bando MUR YOUNG RESEARCHER: rettifica requisiti e scadenza

Il MUR con l’Avviso 367 del 7/10/2022 ha modificato i criteri di ammissibilità del precedente Avviso 247 del 19/8/2022 per la presentazione di proposte progettuali da parte di giovani ricercatori da finanziare nell’ambito del  PNRR – Missione 4 “Istruzione e Ricerca” – Componente 2 “Dalla Ricerca all’Impresa” – Investimento 1.2 “Finanziamento di progetti presentati da giovani ricercatori”.

Presentazione di proposte progettuali per accedere al fondo italiano per le scienze applicate

È possibile presentare proposte progettuali per accedere alle risorse 2022 del Fondo Italiano per le scienze applicate (FISA). Il Decreto direttoriale n. 1405 del 13 settembre 2022 definisce i soggetti che possono partecipare al bando, gli obiettivi e i risultati attesi dalle proposte progettuali, le modalità e i criteri per le valutazioni. Per il 2022 sono disponibili 50 milioni di euro.

Bandi PRIN 2022 e PRIN 2022 PNRR

Non sono ancora noti gli esiti del bando PRIN 2022. A questo bando ora si affianca quello del PRIN 2022 PNRR. La dotazione finanziaria di 420.000.000 Euro rientra nell’investimento 1.1, Missione 4 “Istruzione e ricerca” – Componente 2 “Dalla ricerca all’impresa” del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

L’ambito scientifico delle proposte è specificato all’Articolo 2 del bando; i progetti devono promuovere attività di ricerca curiosity-driven ed avere ad oggetto un tema strategico emergente correlato agli obiettivi di specifici cluster del Programma quadro europeo di ricerca e innovazione 2021-2027 indicati nel bando. Il bando stabilisce che “non è ammessa la partecipazione al bando PRIN 2022 PNRR nel ruolo di PI a coloro che abbiano sottomesso domanda di partecipazione nello stesso ruolo al bando PRIN 2022 (D.D. n. 104 del 2 febbraio 2022)” e che “non è ammessa la presentazione dello stesso progetto di ricerca presentato nell’ambito del bando PRIN 2022 (D.D. n. 104 del 2 febbraio 2022) anche se non finanziati”. Sono previste due distinte linee d’intervento: − Linea d’intervento A – “Principale” e Linea d’intervento B – “Sud”. Nell’ambito della dotazione sopra indicata, l’importo di Euro 75.600.000 (pari al 30%) è riservato a progetti presentati da PI di età inferiore a 40 anni alla data di pubblicazione del presente bando, ovvero da PI che possano beneficiare delle cause di proroga dell’età inferiore a 40 anni indicate nel bando. La valutazione dei progetti è effettuata dai Comitati di Valutazione, uno per ciascuno dei ventisette settori di ricerca ERC (Articolo 7 del bando).

Novità del D.L. n.36/2022

Il D.L. n. 36/2022, convertito nella Legge n. 79/2022 del 29 giugno 2022 ha introdotto importanti misure per l’università. 

L’art. 15, L. n. 240/2010 è stato sostituito (comma 6 bis); entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge il Ministro su proposta del Consiglio universitario nazionale (CUN), definirà, secondo criteri di affinità e attinenza scientifica, formativa e culturale, i gruppi scientifico-disciplinari e le relative declaratorie. Fino all’adozione del decreto del Ministro, le procedure di cui agli articoli 18 e 24 della legge 30 dicembre 2010, n. 240, ed i settori scientifico disciplinari, per l’inquadramento dei professori di prima e seconda fascia e dei ricercatori restano riferiti ai macrosettori e ai settori concorsuali secondo le norme vigenti prima della data di entrata in vigore della legge (comma 6 ter).

Ai fini dell’ASN 2021 – 2023, si applicheranno le norme vigenti prima dell’entrata in vigore della legge (comma 6 ter).

È sostituito l’art. 22 della L. 240/2010; sono introdotti i contratti di ricerca ai fini dello svolgimento di specifici progetti di ricerca. La disciplina articolata dei contratti di ricerca è definita nel comma 6 septies. Sono previste norme transitorie che regolano eventuali bandi residuali su assegni di ricerca e procedure per il reclutamento di ricercatori a tempo determinato ai sensi dell’articolo 24, comma 3, lettera b), della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (comma 6 -quaterdecies).

Riforma Reclutamento Universitario

È stata pubblicata la legge n. 79 del 29 giugno. Al fine di garantire la corretta attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), nell’ambito della Missione 4, l’articolo 15 (Settori concorsuali e settori scientifico-disciplinari) della legge 30 dicembre 2010, n. 240, è sostituito da un nuovo articolo che introduce “Gruppi e settori scientifico-disciplinari”; l ’articolo 22 (Assegni di Ricerca) della legge 30 dicembre 2010, n. 240, è sostituito da un articolo che introduce “Contratti di ricerca”; all’articolo 24 (Ricercatori a tempo determinato) della legge 30 dicembre 2010, n. 240, sono state apportate modificazioni introducendo un ruolo unico di ricercatore universitario a tempo determinato.

Una estrema sintesi è disponibile qui . La legge n. 79 è la conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 aprile 2022, n. 36, recante ulteriori misure urgenti per l’attuazione del PNRR.

Graduatoria Dipartimenti di Eccellenza per il quinquennio 2023-27

È disponibile la graduatoria dei 350 Dipartimenti ammessi alla procedura di selezione dei Dipartimenti di Eccellenza per il quinquennio 2023-2027.  La graduatoria è stata definita dall’ANVUR. Per ciascun Dipartimento sono indicate le aree CUN che hanno contribuito, secondo i risultati della VQR 2015-2019, al posizionamento al di sopra e fino al valore medio per area (aree preminenti).

Trentatré dipartimenti si sono posizionati al di sopra media per l’area CUN 01, Scienze matematiche ed informatiche, e dodici di questi hanno l’indicatore standardizzato di performance dipartimentale massimo (valore 100). L’area 01 è l’unica preminente per venti dipartimenti. Quindici dipartimenti hanno il termine “Matematica” nella denominazione.

Nel DM n. 230 del 14-02-2022 è nominata la Commissione deputata alla valutazione delle domande di finanziamento ed alla selezione dei 180 Dipartimenti di eccellenza 2023-2027. Il numero di Dipartimenti finanziabili per l’area CUN 01 è pari a 11. La pubblicazione dei risultati avverrà entro il 31-12-2022.

Riforma Reclutamento Universitario

È stata pubblicata la legge n. 79 del 29 giugno. Al fine di garantire la corretta attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), nell’ambito della Missione 4, l’articolo 15 (Settori concorsuali e settori scientifico-disciplinari) della legge 30 dicembre 2010, n. 240, è sostituito da un nuovo articolo che introduce “Gruppi e settori scientifico-disciplinari”; l ’articolo 22 (Assegni di Ricerca) della legge 30 dicembre 2010, n. 240, è sostituito da un articolo che introduce “Contratti di ricerca”; all’articolo 24 (Ricercatori a tempo determinato) della legge 30 dicembre 2010, n. 240, sono state apportate modificazioni introducendo un ruolo unico di ricercatore universitario a tempo determinato.

Una estrema sintesi è disponibile qui . La legge n. 79 è la conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 aprile 2022, n. 36, recante ulteriori misure urgenti per l’attuazione del PNRR.

Graduatoria Dipartimenti di Eccellenza per il quinquennio 2023-27

È disponibile la graduatoria dei 350 Dipartimenti ammessi alla procedura di selezione dei Dipartimenti di Eccellenza per il quinquennio 2023-2027.  La graduatoria è stata definita dall’ANVUR. Per ciascun Dipartimento sono indicate le aree CUN che hanno contribuito, secondo i risultati della VQR 2015-2019, al posizionamento al di sopra e fino al valore medio per area (aree preminenti).

Trentatré dipartimenti si sono posizionati al di sopra media per l’area CUN 01, Scienze matematiche ed informatiche, e dodici di questi hanno l’indicatore standardizzato di performance dipartimentale massimo (valore 100). L’area 01 è l’unica preminente per venti dipartimenti. Quindici dipartimenti hanno il termine “Matematica” nella denominazione.

Nel DM n. 230 del 14-02-2022 è nominata la Commissione deputata alla valutazione delle domande di finanziamento ed alla selezione dei 180 Dipartimenti di eccellenza 2023-2027. Il numero di Dipartimenti finanziabili per l’area CUN 01 è pari a 11. La pubblicazione dei risultati avverrà entro il 31-12-2022.

PRIN 2020, 2017, 2015: Alcuni dati sulla dotazione, i progetti finanziati e la valutazione

L’Osservatorio della Ricerca ha analizzato i risultati del programma PRIN 2020 per il settore PE1, Mathematics, la dotazione disponibile ed il processo di valutazione, confrontato questi dati con quelli del macrosettore PE, Scienze fisiche, chimiche e ingegneristiche, ed operato un confronto con i programmi PRIN 2017 e 2015.
I risultati sono riassunti in questo documento.

Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR): Dalla ricerca all’impresa

Abbiamo raccolto alcune informazioni di interesse per la comunità matematica.

Comitato Nazionale per la Valutazione della Ricerca

Il Comitato Nazionale per la Valutazione della Ricerca (CNVR), nominato nel DM n. 1004 del 30-7-2021 e composto da 15 membri, ha l’incarico di gestire tutte le procedure di valutazione del PNRR. ai sensi del art. 64, decreto legge 31 maggio 2021, n. 77. 

Mobilità dei docenti universitari

L’articolo 26 della legge n. 233 del 29/12/2021 modifica l’articolo 1 della legge n. 230 del 04/11/2005 riguardante il sostegno della mobilità, anche internazionale, dei docenti universitari

Dottorati e contratti di ricerca su tematiche Green ed Innovazione e Green su dotazione del PON

L’Osservatorio della Ricerca ha interpellato i Direttori dei Dipartimenti di Matematica sui contratti di ricercatore a tempo determinato di tipo A) e sulle borse di dottorato banditi con dotazione PON “Ricerca e Innovazione” 2014-2020 (D.M. n. 1061 del 10/08/2021 e D.M. n. 1062 del 10/08/2021).

Dall’esito del sondaggio risultano banditi:

  • 22 posti di ricercatore nella tematica Green;
  • 14 posti di ricercatore nella tematica Innovazione;
  • 35 borse di dottorato nella tematica Green;
  • 11 borse di dottorato nella tematica Innovazione.

La suddivisione delle posizioni di ricercatore in base ai Settori Scientifico Disciplinari mostrata nella tabella seguente.